Il cibo, con tutti i suoi significati culturali, simbolici, rituali e nutrizionali, offre spunti di riflessione per imparare a leggere in modo consapevole il binomio cibo-alimentazione. Ma non solo, permette anche ai ragazzi di confrontarsi con i compagni che vengono da altre realtà su come l’uomo, fin dalla sua comparsa sulla terra, sia riuscito a soddisfare il bisogno fondamentale di sfamare il proprio corpo in modi diversi secondo l’ambiente e della comunità in cui viveva.
In una situazione multietnica il cibo può essere per bambini e ragazzi uno strumento efficace nell’iniziare un dialogo tra coetanei mirato alla rottura dei pregiudizi e delle discriminazioni razziali. Per far capire loro come “tutti i gusti siano giusti!”. Un modo per andare oltre la globalizzazione che distrugge le peculiarità dei singoli in nome di un’omologazione del gusto, per valorizzare ingredienti, sapori e odori di altre cucine sia nella direzione dell’esaltazione del gusto sia in quella della rivalutazione delle proprietà nutrizionali e salutistiche degli alimenti che ancora non appartengono alla nostra quotidianità.

TITOLO DEL PROGETTO:

Pani e popoli*

BREVE DESCRIZIONE: Far conoscere, attraverso il racconto di storie e tradizioni culinarie, il modo di preparare deliziosi impasti di pane secondo la memoria popolare. Con le mani immerse in acqua, farina e sale, gli studenti sperimenteranno il metodo di lievitazione e di cottura, come vuole la reminiscenza nei paesi mediterranei, trasportati da interessanti racconti.

PAESE: Albania, Paraguay, Romania, Algeria e Lituania.

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Secondaria di primo grado

* Poiché il laboratorio prevede la preparazione del pane, è necessario avere a disposizione una cucina o un luogo idoneo con un forno.

TITOLO DEL PROGETTO:

Cacao, un fantastico viaggio dalla pianta alla tavola

BREVE DESCRIZIONE: Presentazione del lungo e affascinante viaggio del cacao dal paese di produzione alle nostre tavole: la pianta il frutto, i processi di raccolta e l’utilizzo.

PAESE: Ghana

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di 1°grado

TITOLO DEL PROGETTO:

“Tina la mucca argentina” ci racconta i dolci sapori della sua terra

BREVE DESCRIZIONE: Con l’aiuto di un simpatico personaggio, la mucca Tina, i bambini conosceranno il Paese, dove lei abita, le caratteristiche dell’allevamento bovino, le proprietà nutritive del latte e i suoi derivati e la figura del gaucho con le sue usanze.
Durante la presentazione faranno uso di tutti i sensi: per conoscere gli indumenti e gli attrezzi tradizionali del gaucho e si divertiranno con una bella canzone-danza mimata in lingua spagnola.
Conosceranno la posizione e le caratteristiche geografiche dell’Argentina e apprenderanno alcuni vocaboli della lingua spagnola.

PAESE: Argentina

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Primaria classi 1° e 2°

TITOLO DEL PROGETTO:

Il mondo a tavola

BREVE DESCRIZIONE: Gli aspetti antropologici della cucina dei diversi popoli, tra cui l’evoluzione storica degli ingredienti e degli attrezzi impiegati legati al cibo, agli aspetti relazionali e affettivi, agli atteggiamenti verso il cibo, ai riti e alle cerimonie. Incontrarsi a tavola e conoscere cibi, usi e costumi di altri paesi sono, infatti, un modo per gustare la ricchezza della diversità.

PAESE: Albania, Bosnia, Polonia, Brasile, Giappone, Mali, Nigeria e Romania.

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Pao di Queijo*

BREVE DESCRIZIONE: Mostrare il Pao di queijo, un piccolo pane presente nella colazione brasiliana attraverso il racconto di una leggenda con l’accompagnamento di musica e danze tipiche.

PAESE: Brasile

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Secondaria di primo grado

*Poiché il laboratorio prevede la preparazione del pane, è necessario poter avere una cucina o un luogo idoneo, e di un forno.

TITOLO DEL PROGETTO:

Gulasch e altre delizie magiare – La cucina ungherese

BREVE DESCRIZIONE: All’occasione dell’incontro il pubblico conosce le caratteristiche e le tradizioni della cucina ungherese, gli ingredienti più interessanti e le occasioni più importanti per stare insieme a tavola. Se c’è possibilità prepariamo insieme un dolce tipico oppure la mediatrice lo presenta già pronto, illustra la sua preparazione con proiezione e presenta gli ingredienti e gli strumenti caratteristici “dal vivo”.

PAESE: Ungheria

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Il gulasch non cresce nella puszta

BREVE DESCRIZIONE: Canti, proiezioni, racconti per proporre un viaggio immaginario nella terra magiara, dove i “viaggiatori” hanno l’occasione di confrontare l’immagine che avevano loro dell’Ungheria con quella che la mediatrice propone con questo intervento.

PAESE: Ungheria

DESTINATARI: Scuola Secondaria di 1° e 2° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Menù Multietnico

Il Menù Multietnico nasce dal desiderio di un “sapere” come quello gastronomico, al di fuori dei Paesi d’origine, ovvero in mezzo a noi.
La cucina è vista da sempre come momento di condivisione, d’incontro fra diverse culture, e si rivela un punto di forza, spesso di partenza, per comunicare il proprio modo di essere e di pensare, anche in un ambiente in cui i migranti si trovano spesso a vivere.
La nostra proposta è la preparazione di una:

GRIGLIATA ARGENTINA

La nostra proposta è  la preparazione del Tipico piatto che si mangia rigorosamente in compagnia, l’asado argentino, che ha origine nella tradizione culinaria dei gauchos nella pampa, è una ricca grigliata di carne, manzo in prevalenza, ma anche vitello, che si accompagna alla tradizionale salsa verde piccante, il chimichurri. Ogni regione e ogni  famiglia argentina, hanno il suo modo per cucinare il “perfetto asado”.

Scopri anche tutti gli altri proggetti che offriamo per le seguenti aree tematiche: