In questi laboratori i bambini/ragazzi sono coinvolti in un “giro attorno al mondo” attraverso una metodologia attiva e stimolante che li accompagnerà in un processo di conoscenza degli usi, costumi, culture e tradizioni dei diversi popoli.

L’obiettivo è quello di dare ai ragazzi maggiore consapevolezza di ciò che accade intorno a loro in un’ottica di globalizzazione e cambiamento, fattori questi che caratterizzano la nostra società attuale.

Conoscendo realtà diverse dalle proprie, i destinatari del progetto entreranno in confidenza con “altri mondi”, arrivando a capire che diverso non significa peggiore e che accogliere ed essere disponibili alla diversità si traduce in arricchimento del proprio bagaglio culturale.

TITOLO DEL PROGETTO:

Dal sol levante al sol ponente: tradizioni culturali

BREVE DESCRIZIONE: la tradizione popolare rispecchia i tratti storici, culturali e spirituali di una comunità etnica. Vuole essere un’ opportunità per mettersi in contatto e confrontarsi con mondi di appartenenza e identità diversi per favorire la comprensione, lo scambio, il dialogo. L’obbiettivo è quello di sensibilizzare le nuove generazioni al recupero di tradizioni, che hanno fatto la storia dei popoli, per essere efficaci lettori dei cambiamenti del mondo di oggi e ottimi comunicatori.

PAESE: Albania, Bosnia, Brasile, Colombia, Filippina, Ghana, Giappone, Mali, Marocco, Messico, Pakistan, Romania, Russia, Siria, Tunisia, Ungheria, Ucraina

DESTINATARI: Tutti i gradi scolastici

TITOLO DEL PROGETTO:

Essere donna nella complessità del mondo

BREVE DESCRIZIONE: La discriminazione della donna finora è uno dei fenomeni negativi che colpisce tutto il mondo. La sua condizione ha subito molto cambiamenti ed è sempre stata influenzata dagli aspetti sociali, politici e culturali del Paese di appartenenza. Benché la sua condizione abbia subito un’evoluzione positiva, in alcuni paesi l’uguaglianza dei diritti è ancora lontana. Un viaggio nell’evoluzione o nella regressione dell’emancipazione femminile, partendo dall’esperienza personale di ogni mediatrice.

PAESE: Albania, Algeria, Polonia, Russia, Mali, Nigeria, Romania, Cina.

DESTINATARI: Scuola Primaria (classe 5°) e Scuola Secondaria di 1° e 2° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Il rito del matrimonio

BREVE DESCRIZIONE: Sono tante le consuetudini legate al rito del matrimonio nel mondo, ispirate dalla religione, dalle usanze popolari e profondamente influenzate dagli usi, dai costumi e dalla civiltà delle diverse popolazioni. Si tratta dunque di un aspetto dal quale emerge in modo intenso l’anima di ciascun popolo.

PAESE: Albania, Algeria, Polonia, Romania, Russia, Mali, Nigeria, Giappone, Cina.

DESTINATARI: Scuola Primaria (classe 5°) e Scuola Secondaria di 1° e 2° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Giochi e passatempi dell’Oriente (laboratorio)

BREVE DESCRIZIONE: Un’occasione per scoprire i giochi e i passatempi dei bambini del continente asiatico, rivivendoli in prima persona. Un modo simpatico di conoscere nuove realtà divertendosi.

PAESE: Giappone, Cina

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria

TITOLO DEL PROGETTO:

Cutiuța cu surprise : Il cofanetto delle sorprese

BREVE DESCRIZIONE: Romania: uno stato tante etnie, un insieme di lingue, linguaggi, espressioni, bellezza e arte. Tutto questo e molto altro nello scrigno delle tradizioni della Romania.

PAESE: Romania

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Riti di Passaggio

BREVE DESCRIZIONE: Dalla culla alla tomba, ogni cultura ha bisogno dei riti sacri o profani: per dare un significato all’accidentale e all’incomprensibile, ordinare le cose e gli eventi e fornire all’uomo i mezzi per dominare le relazioni sociali. Ogni età e ogni genere hanno i propri riti di passaggio che accompagnano tutti gli individui, dalla nascita sino alla morte. Per questo motivo sono eseguiti e riconosciuti socialmente dalla tribù d’origine. Si tratta, infatti, di cerimonie che scandiscono la realtà sociale nigeriana: qualunque segno o cicatrice cela persone, tradizioni e valori, a volte anche contrastanti.

PAESE: Nigeria

DESTINATARI: Scuola Secondaria di 1° e 2° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Teatrino, giochi e balli tradizionali dei popoli russi

BREVE DESCRIZIONE: Attraverso la lettura di favole tradizionali e la successiva realizzazione di un teatrino con marionette accompagnate da balli caratteristici, si rispecchierà l’essenza dell’anima russa.
S’illustrerà la cultura del paese grazie alla presentazione di giocattoli fatti a mano per raccontare la loro storia e scoprire come sono utilizzati dai bambini russi. Inoltre, verranno proposti giochi di movimento, per imparare a coordinarsi e stare insieme.

PAESE: Russia

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria

TITOLO DEL PROGETTO:

Il Segreto delle Acconciature Africane

BREVE DESCRIZIONE: Secondo la cultura africana, per ogni comunità, ruolo sociale, fascia d’età ed eventi popolari, si richiede una specifica e particolare acconciatura, che non è solo un valore estetico, ma un vero e proprio segno di riconoscimento, un elemento distintivo all’interno della società. E poiché l’Africa è una terra di molteplici culture, di popoli e influenze differenti, anche le tradizioni e i riti legati ai capelli sono tanti, ognuno con una caratteristica e significato proprio. Insieme ai bambini si realizzeranno quelle treccine colorate per scoprire la loro meravigliosa storia.

PAESE: Mali

DESTINATARI: Scuola Primaria (classi 4°, 5°) e Scuola Secondaria di 1° e 2° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Il mio quaderno di legno e lo zaino di lana

BREVE DESCRIZIONE: Attraverso le esperienze di Latif (un bambino algerino), si illustreranno alcuni aspetti della vita quotidiana. Tramite la costruzione di un quaderno di legno, utilizzato nelle scuole del deserto, i bambini conosceranno il suo percorso scolastico; inoltre sarà rilevata l’importanza della lana come elemento base delle usanze tradizionali.

PAESE: Algeria

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria

TITOLO DEL PROGETTO:

Da dove viene il vento?

BREVE DESCRIZIONE: Tramite il racconto del viaggio di Latif, “Da dove viene il vento?”, si intende descrivere il paese dal punto di vista geografico, mettendo in luce alcuni aspetti tradizionali, paragonando la vita in città da quella del deserto, si dedicherà uno spazio all’analisi di alcuni valori come il rispetto verso gli adulti e l’amore.

PAESE: Algeria

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria

TITOLO DEL PROGETTO:

Due volte il battesimo

BREVE DESCRIZIONE: Attraverso l’intreccio dei fatti storici realmente accaduti in Albania nel corso degli anni ’70-’80 e dell’esperienza personale del mediatore, si intende raccontare il binomio composto dall’importanza e dalla pericolosità di praticare un rito religioso come il battesimo in un paese ufficialmente ateo. Si desidera prendere spunto dal caso dell’Albania, per far riflettere gli studenti sull’aspetto di alcuni diritti, come la libertà religiosa, che non vengono garantiti in tutti i paesi.

PAESE: Albania

DESTINATARI: Scuola Secondaria di 1° e 2° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Dai Karpazi alla Crimea per conoscere le tradizioni ucraine (laboratorio)

BREVE DESCRIZIONE: L’Ucraina, zona di confine tra Europa e Asia, è stata influenzata, nei secoli, sia dal patrimonio di conoscenze occidentali sia da quelle orientali. Oggi è culturalmente spaccata in due: le regioni dell’ovest risentono di una forte influenza europea, mentre quelle dell’est mostrano una spiccata propensione verso l’influenza russa.

La loro cultura è profondamente ancorata alle memorie del passato. Numerosi sono i giochi e le danze che intrattengono il popolo ucraino durante i giorni di festa. Le danze, in modo particolare, fanno parte dei folclori cosacchi e riguardano antichi culti. Anche le uova di Pasqua dipinte, Pysanky, sono una tradizione nata proprio in questo Paese. L’obiettivo di questo laboratorio è far conoscere le diverse zone dal punto di vista paesaggistico e culturale.

PAESE: Ucraina

DESTINATARI: Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

“La casetta del riccio” (Fiaba)

BREVE DESCRIZIONE: Attraverso un viaggio immaginario con Ciamila, la descrizione delle sue abitudini quotidiane in casa e a scuola e delle sue usanze tradizionali, i bambini avranno l’opportunità di valorizzare l’appartenenza a una famiglia e di riconoscerne l’importanza.

PAESE: Bosnia

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria

TITOLO DEL PROGETTO:

Si gioca ancora sotto casa

BREVE DESCRIZIONE: Illustrazione della vita di un bambino in Albania sia diversa oggi a causa dei cambiamenti radicali degli ultimi vent’anni, soffermandosi sui doveri di un bambino nei confronti della propria famiglia. Verrà sottolineata l’importanza dei giochi di gruppo, mostrandone alcuni tipici albanesi in voga fino agli anni 2000.

PAESE: Albania

DESTINATARI: Scuola Primaria (classe 5°) e Scuola Secondaria di 1° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Il rapporto-confronto anziani-giovani in Africa

BREVE DESCRIZIONE: Gli anziani in Africa, a differenza dell’Italia,hanno un ruolo fondamentale nello sviluppo e nella stabilità della società.
L’anziano è colui il quale risolve i conflitti, conosce il potere, sa utilizzare adeguatamente la parola, sa ascoltare e soprattutto mette l’individuo al primo posto. Per questo aiuta e consiglia il giovane nel suo cammino. Infatti, esiste il detto:“un vecchio seduto vede più lontano di un giovane in piedi”.

PAESE: Mali

DESTINATARI: Scuole Primarie, Secondarie di 1° e 2° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

La tradizione orale in Africa

BREVE DESCRIZIONE: Conoscere le tradizioni attraverso l’oralità è il ruolo del griot, il cantastorie.
Gli anziani, i griot, sono i custodi della parola. Tutte le cose “generano il loro figlio tranne la parola che genera sua madre”. L’oralità costituisce una grande ricchezza in Africa: le favole, gli indovinelli, i proverbi e la storia si trasmettono e tramandano, infatti, da padre in figlio attraverso la parola.

PAESE: Mali

DESTINATARI: Scuole Primarie, Secondarie di 1° e 2° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Il futuro delle democrazie emergenti in Africa

BREVE DESCRIZIONE: Questo percorso è mirato a far conoscere l’importanza delle democrazie in Africa, partendo da un interrogativo: il futuro del continente è nelle mani degli africani o in quelle di potenze esterne? Da una sovranità popolare nata, in origine, contro una neo colonizzazione, si è poi arrivati ad una “democrazia” per migliorare le condizioni di vita del popolo.
Sembrava una riforma facile, invece ci si è ritrovati a non poter tagliare il cordone ombelicale con le influenze esterne, a non poter lottare contro la corruzione, l’avidità e l’analfabetismo. Tuttavia, la speranza e il tentativo di miglioramento persistono.

PAESE: Mali

DESTINATARI: Scuole Secondarie di 1° e 2° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

La lepre batte l’elefante

BREVE DESCRIZIONE: Guidati da Yapo, un bambino ivoriano, gli alunni trascorreranno una giornata ad Ahouabo, prepareranno la “bouillie”, cercheranno di prendere il “papillon” cantando tutti insieme. Conosceranno i giochi, le danze, gli indumenti e “giocheranno” al tiro alla fune con l’ippopotamo e l’elefante.

PAESE: Costa d’Avorio

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, classi 1° e 2° della Primaria

TITOLO DEL PROGETTO:

“Storie di maschere”

BREVE DESCRIZIONE: Le maschere ti permettono di diventare un’altra persona, camuffarti, proteggerti, divertirti, giocare e fare tante altre cose: scopriamole insieme! Il percorso sarà ricco di giochi e laboratori, dove si esporranno alcune tradizioni del Paese e s’illustreranno le tre nozioni riguardanti le maschere: ANONIMATO, DIVERSITA’ e SIGNIFICATO.
Durante il laboratorio, ogni bambino potrà costruire la maschera che meglio lo rappresenta.

PAESE: Romania

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia e Primaria classi 1°, 2° e 3°

TITOLO DEL PROGETTO:

In Siria nessuno si sente straniero. Alle scoperte delle leggende e dei racconti delle città siriane

BREVE DESCRIZIONE: Come disse l’archeologo Andrea Parrout: “ogni persona civile deve ammettere che ha due paesi: quello in cui è nato e la Siria”. Questa nazione, nel corso dei secoli, è stata abitata da popolazioni provenienti da tutto il mondo ed è stata teatro delle più importanti civiltà. Sono ancora presenti resti dell’impero romano e dell’impero ottomano.

In questa esposizione, dopo un’introduzione sulla geografia e su un confronto fotografico sulla Siria prima e dopo la guerra. Verranno raccontati quelli che sono le leggende ed i racconti più celebri, legati alle principali città siriane.

PAESE: Siria

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Gli indios dell’Amazzonia e non solo: “La tenda”

BREVE DESCRIZIONE: Questo progetto vorrebbe far conoscere ai bambini alcuni aspetti della cultura indigena: gli usi, le tradizioni e le diverse abitudini. Si cercherà di rafforzare il significato della parola “gruppo”, valorizzando la relazione con l’altro attraverso il gioco. Prendendo come esempio la cultura degli indios (come vivono, cantano, ballano, dove mangiano, come si comportano, cosa significa per loro l’attenzione verso la natura, il rapporto con il luogo dove abitano, il rispetto verso gli animali, la natura e le persone), e la fabbricazione degli oggetti artigianali, possiamo provare a promuovere la condivisione dello spazio in armonia. Si capirà così il significato che gli indios, all’interno della tribù, attribuiscono allo stare insieme con uno spirito di accoglienza.

PAESE: Brasile

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia

TITOLO DEL PROGETTO:

“Riciclare è divertente, facciamolo tutti!”

BREVE DESCRIZIONE: L’obiettivo è quello di rendere consapevoli gli studenti del fatto che le risorse di cui disponiamo non sono illimitate. Si vuole mettere in evidenza l’importanza della diminuzione degli sprechi in generale, sottolineando come le cose possono avere una seconda vita quando vengono riciclate. Quindi, si propone un percorso che cerca di  educare i nostri ragazzi al riciclo, di come sia un’attività molto utile ma anche molto divertente allo stesso tempo.
Per rendere tangibile l’idea, si propone un laboratorio di creazione di piccoli oggetti utili con del materiale riciclato come le bottiglie di plastica, carta di giornali, tappi delle bottiglie, rotoli di carta igienica ecc…

PAESE: Albania, Colombia

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Abbattimento di stereotipi. Ma quali stereotipi?!

BREVE DESCRIZIONE: Lo stereotipo è sempre stato considerato una sorta di caricatura nei nostri pensieri e in beni materiali tramandato di generazione in generazione. Con questo progetto si cerca di fuorviare la mentalità dello stereotipo di qualsiasi tipo attraverso una nuova chiave di lettura contemporanea basata su conversazioni di genere corrette e senza confini. I lavori di gruppo saranno finalizzati a integrare tutti quanti e a creare nuova collaborazione, unione e scambio di idee.

PAESE: (raccontato da un laureato italiano esperto in mediazioni culturale)

DESTINATARI: Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Dalla mimosa al bucaneve LA VITA DI UNA DONNA UNGHERESE IN TERRA FRIULANA 

BREVE DESCRIZIONE: L’obiettivo dell’incontro è di presentare la vita delle donne in Ungheria una volta e oggi, raccontare le tradizioni, le regole “non scritte” della vita femminile, le pretese della società verso le donne, confrontando tutto questo con le esperienze vissute in Friuli. La presentazione ha un tono inevitabilmente personale, visto che è arricchita con le impressioni proprie della mediatrice.

PAESE: Ungheria

DESTINATARI: Scuola Primaria classi 4° e 5° e Secondaria di 1° e 2° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

“12 giorni magici: l’arrivo della festa di Natale in Ungheria” 

BREVE DESCRIZIONE: Con la presentazione delle tradizioni legate alle festività natalizie/pasquali ungheresi la mediatrice  desidera illustrare l’importanza delle tradizioni nella vita quotidiana, nella conservazione dell’identità. La presentazione è ricca di canti e racconti, illustra i vari simboli delle due feste e dedica un breve capitolo anche alle tradizioni culinarie legate alle festività.

PAESE: Ungheria

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado

TITOLO DEL PROGETTO:

Hétmérföldes csizmánk (Indossando gli stivali da sette leghe)

BREVE DESCRIZIONE: Mentre l’intervento fa conoscere ai bambini i pezzi caratteristici della cultura folcloristica ungherese (canti e fiabe per bambini, giochi, disegni di ricami), cerca collegamenti con la cultura locale oppure con la cultura degli altri popoli e illustra pensieri e desideri che, essendo importanti nella vita umana, si presentano nella cultura di diversi popoli allo stesso momento.

PAESE: Ungheria

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria

TITOLO DEL PROGETTO:

“La Francia, l’Amica vicina”

BREVE DESCRIZIONE: Vi porto alla scoperta della storica Francia, affacciata sull’oceano e sui monti più alti d’Europa! Un bel viaggio attraverso la diversità delle sue regioni, la sua gastronomia, i fiumi, i castelli  e la spettacolare Parigi! Tanti aspetti e tante caratteristiche da conoscere, divertendosi!

PAESE: Francia

DESTINATARI: Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado

Scopri anche tutti gli altri proggetti che offriamo per le seguenti aree tematiche: